9 giugno 2017, ore 21, Teatro comunale di Cervia (via XX settembre, 125)

Marta Cuscunà – Sorry, boys

Dialoghi su un patto segreto per dodici teste mozze. Liberamente ispirato a fatti realmente accaduti a Gloucester, Massachusetts.

Ingresso unico: 6 euro.
Prenotazione consigliata (tel. 338 469 2530 oppure invia una mail)

È nel Massachusetts dei padri pellegrini e dei pescatori che nel 2008 diciotto studentesse della Gloucester High School restarono incinte, contemporaneamente: un fatto che sconvolgeva la bonaria sicurezza delle statistiche con la dura realtà di un numero quattro volte superiore alla media.
Qualcosa di premeditato, di pericoloso come un desiderio covato a lungo, sembrava aver mosso le ragazze, e ben presto si diffuse, con la velocità del pettegolezzo, la notizia dell’esistenza di un patto: un’alleanza che le teenager avrebbero stretto per cercare, a tutti i costi, quelle gravidanze da portare a termine insieme.
Con Sorry, boys Marta Cuscunà costruisce sulla vicenda reale delle ragazze di Gloucester l’affresco struggente di una società, fin troppo riconoscibile, permeata dalla violenza di genere e intrinsecamente maschilista.

(Alessandro Iachino, La società meccanica di Sorry, Boys, da Teatro e Critica)

Scopriamo, lungo il corso dello spettacolo, che la violenza sulle donne a Gloucester ha cifre astronomiche, denunce quotidiane che superano, alla fine dell’anno, i giorni messi a disposizione dal calendario. Uomini che picchiano, violentano, aggrediscono le loro mogli. È normale. Succede. Perché no? Una prassi che rischia di farsi eredità da una generazione all’altra. Che fare per spezzare questa catena? Le ragazze prendono ciò che ancora non gli è stato tolto, sole ma compatte, compiendo il gesto rivoluzionario che più gli è congeniale per fondare una nuova comunità, per trasmettere un messaggio a quella degli adulti.

(Serena Terranova, Voci da una piccola rivoluzione, da Altre Velocità)


 

10 giugno 2017, ore 21.15, spiaggia libera di Milano Marittima (viale Forlì)

Menoventi – Ascoltate! Romagna relax

Durante le più calde e affollate settimane dell’estate 2016, la compagnia Menoventi ha percorso le spiagge e le strade della riviera romagnola e ha intervistato 176 turisti stranieri in un tour de force estivo che ha raccolto le più svariate – e spesso assonnate – impressioni sulla riviera, cercando anche di capire chi sono i turisti che la frequentano e perché la scelgono come meta. Le interviste ai turisti stranieri, mescolate alle citazioni dei grandi viaggiatori del passato, costituiscono la sceneggiatura dello spettacolo “Romagna Relax”, che offre una prospettiva insolita per raccontare la Riviera. Negli anni Ottanta, Pier Vittorio Tondelli la descriveva come una “metropoli balneare che non ha equivalenti in Europa”, “un posto faticosissimo” in cui “si vive di notte, tutta la notte”. Da allora qualcosa è cambiato, si dorme parecchio di notte, e anche di giorno.
Serata realizzata in collaborazione con Cooperativa Bagnini Cervia.

Posti limitati, prenotazione obbligatoria.


[ info e prenotazioni: tel. 338 4692 530 oppure invia una mail ]


Drammi collaterali proseguirà per tutto il resto dell’estate 2017. Presto online la seconda parte del programma.

Annunci