ANDREA COSENTINO

Andrea Cosentino

Andrea Cosentino è attore, autore, comico e studioso di teatro. Tra i suoi spettacoli La tartaruga in bicicletta in discesa va veloce, il Dittico del presente (costituito da L’asino albino e Angelica), Antò le Momò – avanspettacolo della crudeltà e Primi passi sulla luna. In questi ultimi lavori si avvale della collaborazione registica e drammaturgica di Andrea Virgilio Franceschi e Valentina Giacchetti. Le sue apparizioni televisive vanno dalla presenza come opinionista comico nella trasmissione Aut-Aut (Gbr-circuito Cinquestelle) nel 1993 alla partecipazione nel 2003 alla trasmissione televisiva Ciro presenta Visitors (RTI mediaset), per la quale inventa una telenovela serial-demenziale recitata da bambole di plastica. È promotore del progetto Mara’samort, che opera per un’ipotesi di teatro del-con-sul margine, attraverso una ricerca tematica, linguistica e performativa sulle forme espressive subalterne.

DANIELE TIMPANO

daniele-timpano-risorgimento-pop

Daniele Timpano è un drammaturgo, regista e attore teatrale. Ha lavorato come attore con Michelangelo Ricci, Carlo Emilio Lerici, Francesca Romana Coluzzi, Massimiliano Civica e con varie compagnie della scena indipendente romana, mentre come autore è stato finalista del Premio Napoli Drammaturgia in Festival 2001. È tuttavia soprattutto noto per spettacoli da lui stesso scritti e interpretati (tra gli altri Dux in scatola, Ecce Robot!, Risorgimento Pop). Lo spettacolo “Aldo Morto. Tragedia” vince il Premio Rete Critica 2012, premio assegnato dalla critica teatrale del web, che viene associato alla consegna dei Premi Ubu, il più importante riconoscimento per il teatro in Italia. Daniele Timpano è redattore della rivista online Amnesia Vivace e di Ubu Settete, periodico di critica e cultura teatrale. È stato inoltre direttore artistico dell’edizione 2003 di Ubu Settete – fiera di alterità teatrali, di cui è fra gli ideatori e organizzatori. danieletimpano.blogspot.it

FANNY & ALEXANDER

Fanny & Alexander

Fanny & Alexander è una bottega d’arte fondata a Ravenna nel 1992 da Luigi De Angelis e Chiara Lagani. Si aggregano stabilmente alla compagnia nel 1997 Marco Cavalcoli, attore e nel 2002 Marco Molduzzi, organizzatore. Fanny & Alexander produce spettacoli teatrali, laboratori, progetti video, installazioni, azioni performative, mostre fotografiche, pubblicazioni, convegni e seminari di studi. fannyealexander.org

MENOVENTI

Menoventi

Cresciuti in tre zone diverse d’Italia, Consuelo Battiston (Pordenone), Gianni Farina (Ravenna) e Alessandro Miele (Napoli) seguono tre differenti percorsi di formazione nelle loro terre d’origine. Spinti da un comune sentire il teatro, nonostante la forte diversità tra i componenti del gruppo, figlia anche della differenziazione geografica, fondano nel 2005 la compagnia Menoventi. menoventi.com

MENOVENTI
È una temperatura.
Guardando al contrario il termometro del tiepido salotto, puoi constatare che è la temperatura di casa tua, cambia solo il punto di vista.
In realtà sta a capo all’ingiù la realtà.

GRUPPO NANOU

gruppo nanou nasce a Ravenna nel luglio del 2004 come spazio di confronto e valorizzazione delle competenze, degli interessi di indagine e delle attività di un gruppo di artisti: Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci e Roberto Rettura. gruppo nanou affronta, attraverso la condivisione delle proprie peculiarità, una pratica di lavoro basata sulla “relazione scenica” dei linguaggi, facendo riferimento al montaggio cinematografico come pratica di sintesi per una miscellanea di strumenti usati al di fuori da gerarchie. grupponanou.it

DAVIDE SACCO / EROSANTEROS

ErosAntEros

Davide Sacco, che con Agata Tomsic costituisce il nucleo artistico della compagnia di arti performative ErosAntEros, porta avanti da più di un decennio un percorso di ricerca e produzione nell’ambito della musica elettronica, collaborando in veste di music designer con varie realtà. Oltre alle composizioni presenti nelle produzioni spettacolari del gruppo da lui fondato, da ricordare, nell’ambito del teatro, le musiche originali composte per gli spettacoli nati dal lungo sodalizio con il Teatro delle Albe, la collaborazione con ResExtensa nell’ambito della danza e lo sconfnamento nel video con Black Box Film. In cantiere una nuova collaborazione come music designer con Fanny & Alexander.
Il suo percorso musicale, radicandosi sul post punk, si espande dalla classica alla sperimentazione elettronica e prende forma in ambientazioni sonore sintetiche astratte. erosanteros.org

ANA VILELA DA COSTA

Ana Vilela Da Costa

Ana Vilela da Costa è un’attrice nata a Lisbona nel 1984. Ha iniziato a lavorare in teatro nel 2004, e attualmente vive a Ravenna dove sta realizzando uno stage con la Cooperativa E (Fanny & Alexander, gruppo nanou, ErosAntEros, Menoventi) al fine di concludere il suo master in performing arts alla Escola Superior de Teatro e Cinema presso l’istituto politecnico di Lisbona. In ambito teatrale ha lavorato con numerosi registi e compagnie come Claudio Hochman, Ricardo Santos e Lina Ramos, Pedro Saavedra, Paula Sousa , Sara Sim-Sim, James Williams, Rob Clowes, José Rui Martins, Ávila Costa.

ANTONELLO GHEZZI

antonello ghezzi

Collettivo di artisti che lavora insieme dal 2009. Considerano l’arte come un mezzo per far vivere meglio e far riflettere su temi a loro cari, come il sorriso, l’imprevedibilità, l’intersezione tra persone tra loro sconosciute, il superamento di tutte le barriere. Presentati alla Biennale di Mosca 2012, sono inoltre stati invitati al Sarajevo Winter Festival e a Villa Croce di Genova, e hanno esposto in numerose fiere d’arte italiane, tra cui Arte Fiera di Bologna con dei blitz performativi situati nei bagni (Toilet Project). Di recente sono stati selezionati dal MAMbo come appuntamento di Art City 2013 e sono in fase di preparazione alcune mostre negli Istituto di Cultura di Rio e San Paolo, in Brasile. www.antonelloghezzi.com

FABRIZIO DI NARDO

Fabrizio Di Nardo

Nega profondità allo sguardo Fabrizio di Nardo per puntare – assoluta – l’attenzione sul colore, perfino o forse soprattutto nella sua negazione. Fedele alla visione estetica dell’arte, nella sua accezione filosofica, Di Nardo fa incanto della superficie, trappola dell’uomo per fermarsi ad indagare la forma, in una contrapposizione virtuosa di significato che nell’una accezione è contorno ornamentale, confine di pensiero, e nell’altra, invece, per contrasto, suo spirito interiore. Segreto di vita e vitalità. così, nella duale ambiguità del suo valore, la forma, di opera in opera, si veste di una patina di lucida estraneità, distanza, che è invece lacrima di infinito, quella rispondenza tra esseri, che regala al vivente pure il dono della comprensione del non-vivente, per traslazione e desiderio animato di “linfa” altrui. il rimando è costante. Da immagine a concetto, da significante a significato. (Valeria Arnaldi)