Collaterale è un effetto secondario o ciò che sta a lato.
Questa rassegna indossa entrambe le sfumature dell’aggettivo.
Getta la cautela e procede controvento, senza sapere dove andrà a finire.
Anche quando si sta seduti, ci si trova sulla precarietà di una sedia a tre gambe.
La nostra città ha dato il necessario supporto per avvitare la quarta.
Col desiderio comune che questi tre giorni di teatro, musica e arte la potranno arricchire capovolgendola.

Drammi collaterali raccoglie esperienze artistiche eterogenee provenienti dal teatro di ricerca, dalla musica e dalle arti visive. L’evento si terrà a Cervia (Ravenna) da venerdì 7 a domenica 9 giugno 2013, e ha l’intento di portare nuovi stimoli culturali al territorio romagnolo, raccogliendo un panorama allargato di artisti provenienti da tutto il territorio nazionale, in modo da offrire al pubblico l’opportunità di riflettere e confrontarsi su tematiche urgenti legate all’attualità e all’arte tramite visioni artistiche differenti per stile e retroterra culturale.

Drammi collaterali fa parte del calendario di Prove tecniche per la candidatura di Ravenna a capitale europea della cultura nel 2019.

VENERDÌ 7 GIUGNO 2013

ore 17.00, ex pescheria comunale

inaugurazione installazione T’Oracolo di Antonello Ghezzi (apertura dalle 16 alle 23)

.

ore 18.00, sala Rubicone

inaugurazione mostra Dove Viviamo di Osservatorio Fotografico (apertura dalle 16 alle 20)

.

ore 19.00, magazzini del sale

inaugurazione mostra di Fabrizio di Nardo (apertura dalle 16 alle 20)

.

ore 19.00, bar Tamarindo

lettura da I sonetti der Corvaccio di Graziano Graziani con accompagnamento musicale di Simone Nebbia

La voce dell’autore, interpreterà quella del Corvaccio, custode del cimitero in cui è ambientato il poema, orientandoci nel “labirinto macabro” dei morti che, attraverso le loro parole, daranno vita a mestieri, volti, modi di dire ormai scomparsi nella Roma odierna.

.

ore 21.00, teatro comunale di Cervia

Menoventi – InvisibilMente

Oppressi da un forte controllo, due malcapitati devono affrontare uno strano scherzo del destino.
I sotterfugi per girare a loro favore la situazione si rivelano tutti vani.
Braccati non hanno tregua.
Bloccati, vengono tenuti continuamente sottocchio.
Cosa resta loro da fare?
Nascondersi sotto gli occhi di tutti.

Menoventi - Invisibilmente (ph Olimpio Mazzorana)

di Consuelo Battiston, Gianni Farina, Alessandro Miele
con Consuelo Battiston e Alessandro Miele
regia Gianni Farina

durata: 40 minuti

http://menoventi.com

.

ore 22.00, teatro comunale di Cervia

Andrea Cosentino – Angelica

In Angelica Andrea Cosentino, attore-autore della scena romana del teatro di narrazione, procede seguendo una struttura apparentemente priva di logica, sfiorando riflessioni sulla vita e sulla morte, sulla società dello spettacolo e sul potere massmediatico, e divertendosi a giocare con gli spettatori grazie a un’acuta ironia che non lascia loro tregua. Il suo montaggio di microstorie non arriva mai a costruire una narrazione unica, ma si destreggia nel labirinto da lui stesso costruito di frammenti ciclici, scatole di parole e schermi televisivi che lo vedono apparire ora dietro, ora davanti alla cornice.

Andrea Cosentino - Angelica

di e con Andrea Cosentino

durata: 55 minuti

http://www.progettidadaumpa.it/Angelica_stampa.html

.

SABATO 8 GIUGNO 2013

ore 20.00, teatro comunale di Cervia

Fanny & Alexander – HIM

Su un grande schermo approntato su palco è proiettato un film su Il Mago di Oz. Al di sotto, al centro della scena, la figura di un piccolo dittatore-direttore d’orchestra, ossessionato dal film, del quale esegue senza tregua il doppiaggio, arrogandosi tutti i ruoli e, di più, l’intera parte audio: voci, musiche, suoni e rumori.
La comicità scaturisce  proprio dall’impossibilità di poter doppiare effettivamente tutto e quindi dalla necessità di selezionare, volta a volta, le parti e i punti a cui dare voce. È come se il piccolo dittatore-direttore fosse „parlato“ dal film. Egli adatta ai propri toni una differente modalità per ognuno dei personaggi e degli eventi del film, in un’esilarante miscela performativa che da un lato esalta il susseguirsi della narrazione del film, dei colpi di scena, delle battute, mentre dall’altro vi aggiunge la vitalità che è caratteristica dei modi e dei ritmi propri del teatro.

Fanny & Alexander - HIM

con Marco Cavalcoli
drammaturgia Chiara Lagani
regia Luigi De Angelis

durata: 75 minuti

http://www.fannyalexander.org

.

ore 21.30, teatro comunale di Cervia

Daniele Timpano – Aldo Morto / tragedia

Un attore nato negli anni ’70, che di quegli anni non ha alcun ricordo o memoria personale, partendo dalla vicenda del tragico sequestro di Aldo Moro, trauma epocale che ha segnato la storia della Repubblica italiana, si confronta con l’impatto che questo evento ha avuto nell’immaginario collettivo. In scena, assieme al suo corpo e a pochi oggetti, solo la volontà di affondare fino al collo in una materia spinosa e delicata senza alcuna retorica o pietismo.

Daniele Timpano - Aldo Morto (ph Michele Tomaiuoli)

drammaturgia, regia, interpretazione di Daniele Timpano

durata: 100 minuti

http://danieletimpano.blogspot.it

.

ore 23.30, teatro comunale di Cervia

Davide Sacco / ErosAntEros – Live electronics

Davide Sacco, che con Agata Tomsic costituisce il nucleo artistico della compagnia di arti performative ErosAntEros, porta avanti da più di un decennio un percorso di ricerca e produzione nell’ambito della musica elettronica. Il suo percorso musicale, radicandosi sul post punk, si espande dalla classica alla sperimentazione elettronica e prende forma in ambientazioni sonore sintetiche astratte.

ErosAntEros - Live Electronics

di e con Davide Sacco

http://www.erosanteros.org

.

ore 16.00 – 20.00, sala Rubicone

Osservatorio Fotografico – Dove Viviamo (mostra fotografica)

.

ore 16.00 – 23.00, ex pescheria comunale

Antonello Ghezzi – T’Oracolo (installazione)

.

DOMENICA 9 GIUGNO 2013

ore 21.00, ex pescheria comunale di Cervia

Ana Vilela Da Costa – Work

Un’indagine sul lavoro e sulla memoria, un’installazione ideata e creata partendo dalle atmosfere specifiche dell’ex pescheria di Cervia. L’obiettivo è quello di indagare l’idea di “lavoro” partendo da un’azione concreta. Il ritmo della partitura sonora e la cadenza del gesto sono il nodo centrale di questo progetto.

Ana Vilela Da Costa - Work

di Ana Vilela Da Costa
con Ana Vilela Da Costa, Márcia Cardoso e Mariana Portugal Dias
con il sostegno di Fundação GDA (http://www.gda.pt/)

.

MOSTRE E INSTALLAZIONI

da venerdì 7 a domenica 9 giugno

ore 16.00 – 20.00, sala Rubicone

Osservatorio Fotografico – Dove Viviamo

mostra fotografica del progetto, ideato e curato da Silvia Loddo e Cesare Fabbri, avviato nel 2009 con l’obiettivo di costruire un archivio visivo sulla città di Ravenna. Fotografie di Nicola Baldazzi (Piccolo prontuario di fotografia segnaletica), Davide Baldrati (Io sono Rummenigge) e Francesca Gardini (Una mattina).

Osservatorio Fotografico

.

ore 16.00 – 23.00, magazzino del sale Darsena di Cervia

possibilia

Installazione finale del progetto “possibilia – magazzini possibili”, esercizio di creazione partecipata che ha indagato sul futuro del magazzino Darsena. Le finestre dell’edificio verranno illuminate e delle scenografie evocheranno alcuni ambienti possibili tra quelli proposti dai cittadini, per suggerire non degli utilizzi ma delle riflessioni sullo stato di questa storica struttura.

possibilia

http://possibilia.altervista.org

.

ore 16.00 – 23.00, ex pescheria comunale di Cervia

Antonello Ghezzi – T’Oracolo

Ognuno di noi è l’oracolo per qualcuno e qualcuno lo sarà per noi, un giorno. Il T’Oracolo di Cervia ci porta a riflettere su noi stessi e i rapporti con gli altri in un oracolo speciale, insediato in una vecchia pescheria.

Antonello Ghezzi - T'Oracolo

http://www.antonelloghezzi.com

.

ore 20.00 – 23.00, foyer del teatro comunale di Cervia (solo venerdì 7 e sabato 8 giugno)

proiezione del video di Sport di gruppo nanou

gruppo nanou - sport

http://www.grupponanou.it

.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Gli spettacoli al teatro comunale di Cervia hanno un costo di euro 5,00 a spettacolo, eccetto il live electronics di Davide Sacco / ErosAntEros il cui ingresso è gratuito per gli spettatori di Aldo Morto, a offerta libera per gli altri.

Le mostre e le installazioni sono a ingresso gratuito.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 338 4692530